JUAN MANUEL JIMÉNEZ ÁVILA

1. Introduzione

La fattoria si è evoluta dalla policoltura a una monocoltura di olivi. Juan Manuel sostiene con forza la concezione di un'attività che dovrebbe contribuire a migliorare l'immagine sociale dell'agricoltura. Questo pensiero lo ha portato a partecipare insieme ai fratelli al processo di successione, a proseguire con un'evoluzione coerente della sua fattoria, a intraprendere miglioramenti e ad ampliare la dimensione dell’azienda per renderla sostenibile.

2. Profilo del Promotore

Nome Juan Manuel Jiménez Ávila
Età 38
Sesso M
Istruzione Istruzione Superiore in Scienze Umane e Pedagogiche, Dottorato in Analisi e Gestione degli Ecosistemi. Corsi di start-up per Giovani Agricoltori.
Marital Status Sposato
Numero di figli 1: 4 mesi

3. Profilo dell’azienda agricola

Indirizzo Villargordo, Jaén
Superficie dell’azienda in ettari 20
Data da queo la famiglia possiede la fattoria almeno dai bisnonni
Nº di lavoratori in azienda (Membri della famiglia) 0 (Tempo pieno) 5 (Part time)
Nº di lavoratori in azienda (Non appartenenti alla famiglia) 0 (Tempo pieno) 0 (Part time)

DESCRIZIONE DELLA FATTORIA PRIMA DELLA SUCCESSIONEN

In passato la fattoria apparteneva ai nonni. I suoi genitori avviarono la conversione della fattoria dalla policoltura a una monocoltura di olivi. Introdussero l'irrigazione e modernizzarono il sistema negli anni. I macchinari erano condivisi tra i parenti e si potrebbe dire che avevano un livello medio di meccanizzazione. La commercializzazione avveniva sempre tramite cooperative.

DESCRIZIONE DELLA FATTORIA DOPO LA SUCCESSIONE

Francisco ha deciso di abbandonare i servizi a contratto, in cui venivano utilizzate le mietitrebbiatrici, perché non erano redditizi in quanto, al giorno d’oggi, c’è meno coltivazione di cereali e l’attività richiede investimenti pesanti. Oltre a mantenere il terreno che era già coltivato, Francisco ha aumentato la superficie di coltivazione prendendo nuovi terreni in affitto. Ha anche deciso di aumentare il volume dei suoi servizi professionali agli altri agricoltori della zona. Dato che ha più terra, ogni anno ha bisogno di assumere più persone. Sta tentando di raccogliere precocemente, concentrandosi sul prodotto di qualità, nonostante il fatto che il mercato non lo valuti in misura sufficiente in termini di differenza di prezzo. Sta pensando di passare alla produzione integrata. Attraverso la ricerca del momento migliore per realizzarli, ha ridotto i trattamenti fitosanitari, il che gli ha permesso di mantenere la salute delle piante e di ridurre i costi. Hanno acquisito nuovi macchinari come ad esempio un trattore migliore, una macchina da taglio e una pala. Ha aumentato le vendite agli stabilimenti privati, riducendo il conferimento alle cooperative.

4. Processo di Successione

E’ importante che i genitori facciano in modo che i figli si leghino alla fattoria fin da piccoli. Il processo inizia vivendo la fattoria e sentendo l'attaccamento alla terra posseduta dalla famiglia. Il rispetto della tradizione familiare porterà in futuro i figli a continuare l'attività. Nonostante il fatto che studiassero, tutti i fratelli aiutavano in azienda. Quando una fattoria è sostenibile e c'è un legame con la terra, la successione deve avvenire. Il processo di successione è nato da Juan Manuel e dai suoi fratelli, che si sono uniti tutti insieme come agricoltori affittando ciascuno una parte della fattoria di famiglia. I genitori li hanno accompagnati nel processo e hanno dato a ciascuno una parte della fattoria per iniziare a lavorare da imprenditori. In seguito, Juan Manuel ha acquisito altri terreni per assicurarsi un volume di reddito che compensasse le spese. Durante tutto il processo, i membri della famiglia hanno ricercato il consenso attraverso il raggiungimento di accordi, cosa che lo ha reso soddisfacente per tutti.

Minacce/Sfide

E’ necessario conferire dignità all’attività agricola, dal momento che non ha la stessa immagine sociale positiva di altre attività. Il che può far ritenere che non sia la scelta più adatta per la propria carriera professionale.

Esiste il rischio che i processi si svolgano in tempi troppo brevi, senza ricercare l’accordo ed il consenso familiare interno che invece, per arrivare ad una soluzione economica sostenibile, devono essere definiti in anticipo.

Nella successione in vita, bisogna tenere presente che l’azienda è ancora un possesso del predecessore, per cui bisogna permettergli di partecipare al processo decisionale, pur mantenendo l’indipendenza.

Per quanto riguarda la burocrazia, emergono in continuazione nuovi ostacoli che intralciano la successione e la gestione della fattoria.

Costi fissi elevati rendono necessario l’aumento della dimensione della fattoria per ottenere un volume di reddito che compensi tali spese o per ottenere aiuti o sovvenzioni per mantenere l’azienda.

Formazione/Capacità/Competenze principali

Capacità di raggiungere il consenso nel processo decisionale familiare. 

 

Evitare gli investimenti che eccedono i bisogni dell’azienda e incideranno negativamente sulla sua redditività. 

 

Esperienza nella gestione dei regolamenti, della burocrazia, ecc.

 

La formazione tecnica deve essere adeguata alle proprie esigenze, dando più peso alla pratica ed evitando gli approcci troppo tecnici.

 

Devi essere a tuo agio con quello che fai - questo è lo sprone a praticare qualsiasi professione. È un lavoro che ti permette di essere autosufficiente. Ti senti orgoglioso di continuare l'attività familiare. Avere il supporto e il consiglio dei predecessori e della famiglia. Chiedi consiglio ogni volta che non hai conoscenze o capacità. In questa attività devi essere paziente e costante. Imparare dalla coesistenza generazionale. 

JUAN MANUEL JIMÉNEZ ÁVILA

5. Considerazioni, capacità/competenze richieste nel processo di successione e Quesiti/Domande

TORNA SU