RAFAEL LINARES ROJAS

1. Introduzione

Si tratta di una fattoria con 103 ettari di olivi e 7 ettari di grano. Prima della successione, Rafaél ha gestito l’attività per 10 anni come amministratore e responsabile tecnico. Sua madre gli ha trasferito la fattoria e così adesso ne è sia gestore che proprietario. Grazie a una gestione razionale e tecnica dei raccolt, la sua attività è un esempio di utilizzo efficiente delle risorse e di massimizzazione della redditività.

2. Profilo del Promotore

Nome Rafael Linares Rojas
Età 51
Sesso M
Istruzione Rafael è un biologo laureato all’Università di Granada. Ha lavorato come tecnico, esperto nella gestione dei parassiti agricoli, presso il Consiglio Regolatore della Sierra Mágina. È esperto nella degustazione e produzione di olio di oliva di qualità e ha completato diversi corsi di gestione agricola relativi al suo settore, riguardanti la gestione aziendale agricola, la gestione del suolo, la potatura, la nutrizione delle piante, i parassiti e le malattie, la commercializzazone, etc.
Marital Status Sposato
Numero di figli 2 Numero di figli: 19 e 17 anni

3. Profilo dell’azienda agricola

Indirizzo Baños de la Encina, Jaén
Superficie dell’azienda in ettari 110
Data da queo la famiglia possiede la fattoria 1939
Nº di lavoratori in azienda (Membri della famiglia) 1 (Tempo pieno) 12 (Part time)
Nº di lavoratori in azienda (Non appartenenti alla famiglia) 0 (Tempo pieno) 1 (Part time)

DESCRIZIONE DELLA FATTORIA PRIMA DELLA SUCCESSIONEN

La fattoria è stata di proprietà della sua famiglia almeno dal tempo del bisnonno materno. Suo nonno ha gestito la fattoria fino a che suo padre non entrò a far parte della famiglia e cominciò a gestire l’attività e a fornire servizi agricoli a contratto in Andalusia e in Castiglia utilizzando macchine raccoglitrici per cereali. Hanno sempre cercato di adeguare i macchinari ai tempi e sono stati quelli che hanno introdotto gli impianti di irrigazione nelle colture permanenti. Per la commercializzazione lavoravano sia con una cooperativa che con uno stabilimento privato.

DESCRIZIONE DELLA FATTORIA DOPO LA SUCCESSIONE

Francisco ha deciso di abbandonare i servizi a contratto, in cui venivano utilizzate le mietitrebbiatrici, perché non erano redditizi in quanto, al giorno d’oggi, c’è meno coltivazione di cereali e l’attività richiede investimenti pesanti. Oltre a mantenere il terreno che era già coltivato, Francisco ha aumentato la superficie di coltivazione prendendo nuovi terreni in affitto. Ha anche deciso di aumentare il volume dei suoi servizi professionali agli altri agricoltori della zona. Dato che ha più terra, ogni anno ha bisogno di assumere più persone. Sta tentando di raccogliere precocemente, concentrandosi sul prodotto di qualità, nonostante il fatto che il mercato non lo valuti in misura sufficiente in termini di differenza di prezzo. Sta pensando di passare alla produzione integrata. Attraverso la ricerca del momento migliore per realizzarli, ha ridotto i trattamenti fitosanitari, il che gli ha permesso di mantenere la salute delle piante e di ridurre i costi. Hanno acquisito nuovi macchinari come ad esempio un trattore migliore, una macchina da taglio e una pala. Ha aumentato le vendite agli stabilimenti privati, riducendo il conferimento alle cooperative.

4. Processo di Successione

Fin dall’infanzia, Francisco ha aiutato il padre in azienda e con la raccoglitrice. In concomitanza con la pensione e la malattia del padre, Francisco gli ha proposto di diventare (lui, Francisco) lavoratore autonomo e cominciare a gestire l’azienda di famiglia. Da allora il padre lo ha sostenuto nelle decisioni e lo ha incoraggiato a fare nuovi investimenti. Nel 2008 ha fatto richiesta di sovvenzioni per l’avviamento, ma non ne ha ricevuta nessuna fino al 2010. Nel 2015 ha completato il processo di avviamento. Ciò ha implicato l’espletamento di molte pratiche burocratiche per la cessione della gestione della fattoria. Ha anche fatto domanda per il “Piano di miglioramento del Programma di Sviluppo Regionale”, e dunque il volume delle pratiche burocratiche è stato enorme. Se potesse a fare tutto di nuovo, non affronterebbe la cosa nella stessa maniera. Non presenterebbe richieste di sovvenzioni. Francisco pensa che ciò che ottieni da un lato, lo perdi l’altro.

Minacce/Sfide

L’eccessiva offerta di servizi di raccolta li ha condotti a concentrarsi sui servizi agricoli solo nella loro zona e abbandonare la raccoglitrice di cereali.

Le cooperative creano problemi nella gestione economica delle aziende professionali. Lavorare con una cooperativa comporta costi più elevati, perdita del controllo della propria attività e minore autogestione della propria liquidità.

L’eccessiva burocrazia, i limiti legislativi e il controllo pubblico che ostacola l’attività professionale scoraggiano molti giovani agricoltori. Per un migliore orientamento, essi hanno bisogno della consulenza e del lavoro delle organizzazioni del settore agricolo.

Quando si richiedono delle sovvenzioni, senza un aiuto da parte della famiglia è difficile attenersi al piano aziendale e mantenere sostenibile la fattoria. L’acquisizione di attrezzature piuttosto che di terra, che è molto costosa, stimola l’efficienza piuttosto che il volume.

Ci sono delle limitazioni sul tipo di contratto di locazione dei terreni, in alcuni casi la mezzadria non è consentita, ed è dunque necessaria una maggiore flessibilità. I titolari non vogliono trasferire i loro diritti PAC..

Formazione/Capacità/Competenze principali

Anche i corsi teorici sono utili. Sono necessari più corsi, ma devono essere adattati caso per caso. Simulazione reale del tuo caso. 

 

Corsi di marketing, progettazione e adeguamento del prodotto alla domanda. 

 

Conoscenza della tassazione, dei dettagli delle forme giuridiche che influiscono sull’attività.

 

Importanza del consiglio degli esperti e della consulenza professionale per trovare opportunità.

 

Prima di prendere qualsiasi decisione bisogna informarsi, non ti farai attrarre dalla possibilità di profitto. Devi studiare il tuo caso e sapere a cosa ti esponi e le spese e le tasse che l’operazione implicherà. È necessario il supporto familiare, sia economico che emotivo. 

FRANCISCO LOPERA

5. Considerazioni, capacità/competenze richieste nel processo di successione e Quesiti/Domande

TORNA SU